Impianto fito depurazione


Questo tipo di impianto può essere utilizzato laddove non vi è possibilità di immettersi nella fognatura pubblica o in ricettori idrici nè di disperdere il liquame nel sottosuolo o sul suolo. L’impianto di fito-depurazione con ricircolo è composto da un pre-trattamento, con vasche di tipo Imhoff, dei reflui provenienti da civile abitazione ed un completamento della depurazione con vassoi in PE mediante l’azione continua di digestione ed assimilazione delle sostanze contenute nei reflui in uscita attraverso gli apparati radicali di piante e fiori.

Alla fine dell’impianto una stazione di sollevamento riporterà a monte il liquame che le piante non sono riuscite a smaltire nell’atmosfera effettuando un continuo ricircolo onde evitare qualsiasi sversamento di liquami nel suolo o sottosuolo.

Tale sistema di smaltimento si basa sul potere evapo-traspirante delle piante sempreverdi.

La vasca è realizzata in polietilene ed ha una profondità di 70 cm. e presenta sul fondo, in senso longitudinale, una condotta disperdente e drenante. Tale vasca va posizionata ad una profondità di 60 cm., in modo tale che fuoriesca dal terreno di 10 cm. Questo accorgimento serve ad impedire che le acque meteoriche di scorrimento superficiale penetrino nel terreno contenuto dal vassoio. La vasca viene riempita ad iniziare dal fondo con 15 cm. di pietrisco grosso per facilitare la ripartizione degli influenti; 15 cm. di ghiaietto come supporto per le colonie batteriche; 40 cm. di una miscela di terreno vegetale, su cui vanno messe a dimora le piante per traspirare l’acqua contenuta nel vassoio. Questi strati sono divisi da fogli di tessuto non tessuto.

Le dimensioni della vasca di evapo-traspirazione sono usualmente calcolate in circa 2 metri quadri per abitante servito.